Mon Nid

Mon Nid è una casa di accoglienza per madri disabili che disponde di un asilo nido in cui i loro figli sono accolti e accuditi mentre loro vanno a lavorare

Com'è nato il progetto

In R.D. del Congo non esistono strutture che sostengano bambini o adulti disabili. Le ragazze sono le più a rischio perché finiscono per strada, in povertà e molte volte sono costrette a prostituirsi. Possono innamorarsi di un uomo che le tradisce e le abbandona e sono spesso vittime di abusi sessuali. Raramente contano sul sostegno della famiglia e finiscono per abbandonare i figli o portarli all’orfanotrofio da cui provengono perché non sanno come prendersi cura del loro bambino. Queste giovani mamme disabili sono segnalate alle associazioni con cui collaboriamo dalla chiesa, dal quartiere, dalla polizia o dai servizi sociali. Purtroppo, ad oggi, non esiste una soluzione ed è per questo che è nato il progetto.

IL CONTESTO

La vulnerabilità di queste madri è estrema poiché sono spesso sono giovani donne indigenti che hanno partorito solitamente dopo aver subito abusi. Inoltre, essendo disabili, sono abbandonate a loro stesse, senza una famiglia, una formazione e, per cui, senza la possibilità di lavorare e inserirsi nella società congolese, che non prevede un posto per loro.

0
MAMME ACCOLTE CON IL LORO BAMBINI

L'impatto

Seguendo un approccio Make it Work (MIW), il Centro lavora secondo un modello di famiglia partecipativa, dove ognuno è coinvolto e responsabilizzato secondo le proprie capacità. Il risultato a cui il progetto mira è tentare di integrare queste giovani donne socialmente e professionalmente nella società congolese, rendendole autonome nella cura del proprio bambino. Questo obiettivo viene raggiunto grazie allo sviluppo di nuove competenze, alla conoscenza dei diritti della donna e del bambino e allo sviluppo del senso di appartenza a una comunità in cui ci si aiuta.

Partner

Centro Sinapsy

Human Action Internacional

Moninga